Susi Danesin

mimo

Susi Danesin.jpg

Entra nel mondo del teatro all’età di 15 anni, recitando nella compagnia dialettale “El vicolo” di Mestre, le commedie 1 X 2 di Oscar Wulten e I Balconi sul Canalazzo di Testoni.
Dal 1996 al 2000 frequenta il Centro Sperimentale L’Oeil du silence in Francia, patrocinato da Marcel Marceau. Nel 2002 si laurea in Tecniche Artistiche e dello Spettacolo all’Università di Ca’ Foscari di Venezia. Negli anni frequenta laboratori di Maestri quali Yoshi Oida, Cesar Brie, Marco Paolini, Emma Dante, Paolo Nani, Lucia Vasini.
Nel 2004 frequenta il corso per clowndottori dell’Associazione Ridere per Vivere presso Quelli di Grock a Milano.
Nel 2005 frequenta il Master in Comunicazione e Linguaggi non Verbali e della Performance presso l’Università di Ca’ Foscari di Venezia.
Nel 2004 fonda l’associazione Ridere per Vivere Veneto e si occupa di comicoterapia negli ospedali, nelle carceri, nelle scuole, partecipando anche ad alcune missioni nell’isola di San Antao a Capoverde.
Dal 2005 al 2012 fa parte del trio di Visual Comedy Perlamammadiado, con i spettacoli: Il circo di Sir Formifante (2005), L’ernia al disco del ballerino sexy (2007) e Last Mìnut con la regia di Vasco Mirandola (2008).
Con il trio partecipa a diverse trasmissioni televisive: in onda su emittenti televisive del Triveneto e negli anni 2010 e 2012 collabora con Zelig Off in onda su Italia 1. Dal 2006 è socia-fondatrice del Libro con gli Stivali, libreria specializzata per ragazzi e compagnia teatrale, dove si occupa delle attività riguardanti la promozione della lettura e il teatro ragazzi.
Con la compagnia teatrale “Libro con gli Stivali” realizza gli spettacoli: Da grande voglio essere felice (Premio Scenario Infanzia) con la regia di Gaetano Ruocco Guadagno (2010), Mio fratello è un re con la regia di Gaetano Ruocco Guadagno (2012), Venti denti da latte di Marta Dalla Via (2013).
Da anni si occupa di formazione teatrale sia per ragazzi della scuola dell’obbligo che per adulti.